“Strippando”, un mondo di fumetti

Appassionati di fumetti, ecco un evento da non perdere. Andrà in scena a Roma, domenica 20 marzo dalle 10 alle 19 nei locali dell’associazione culturale “La Farandola” in via Pietro Romualdo Pirotta 95, la prima edizione di “Strippando – Un mondo di fumetti da collezionare” che darà l’occasione agli appassionati di fumetto di incontrarsi, trovare pezzi rari, completare le proprie collezioni, conoscere collezionisti, autori e editori, visionare film, partecipare a dibattiti sul collezionismo e sul mondo del fumetto, ritrovare quindi la gioia di una passione che spesso non ha un luogo dedicato in cui esprimersi.

“Strippando”, organizzato dall’associazione culturale  “La Farandola”, si avvale del coordinamento artistico del giornalista e scrittore Luca Raffaelli, dell’appassionata collaborazione del collezionista Bruno Monetti e del giornalista Renato Pallavicini, e si svolgerà tutti i mesi, una domenica al mese. Grande ospite della prima edizione, il maestro del fumetto Rodolfo Torti, che domenica alle 15 incontrerà il pubblico ed esporrà molte tavole originali – che saranno messe in vendita – delle sue serie più famose tra cui Martin Mystère, Jan Karta, Rosco & Sonny, Tiberio e Leo Greco. La mostra rimarrà aperta fino a domenica 3 aprile. Torti, romano, già collaboratore di riviste quali Lancio Story, Skorpio e Il Giornalino, ex direttore artistico della casa editrice Comic Art, ha vinto nel 1995 il Premio Yellow Kid come miglior disegnatore italiano.

Il programma della giornata prevede due proiezioni del documentario “Animeland” di Francesco Chiatante, alle 12 e alle 17, entrambe alla presenza del regista. Il film, presentato in anteprima al recente Roma Fiction Fest, è dedicato interamente al mondo di Manga e Cosplay giapponesi e vede la partecipazione di registi, autori e attori quali Michel Gondry, Masami Suda, Yoichi Takahashi e Valerio Mastandrea.

Il direttore artistico Luca Raffaelli è un “guru” di fumetti e animazione. Sentiamo come ci racconta questa nuova esperienza.

Strippando è un evento di esposizione e proiezioni ma anche una occasione di incontro…

“Quando ho iniziato ad appassionarmi di fumetto, tanti anni fa, prendevo la bici e andavo al teatro delle Muse di Roma, in via Bari, dove si incontravano gli amanti di questo genere, tra chiacchiere e stand. Con questo piccolo evento vorrei ricreare proprio questo momento di incontro in maniera appassionata e amichevole”.

È un mondo soprattutto maschile?

“Lo era fino a 30 o 40 anni fa. Poi ci sono stati tanti personaggi che hanno allargato l’interesse al mondo femminile. E alcune autrici di romanzi a fumetto sono donne, anche in Italia”.

Come vive questa manifestazione?

“Con emozione, serenità. Una festa tra amici. Una passione è sterile, inutile e smorta, se non la si condivide. Figuriamoci se poi si parla di fumetto: quest’arte così giovane e dalla storia così turbolenta e appassionante, è un mondo dalle diramazioni infinite. Strippando permette finalmente al mondo del collezionismo di ritrovarsi a Roma dopo tanto tempo. Anche in questo caso, collezionare vuol dire cercare, sfogliare, documentarsi e quindi smuovere la passione per soddisfarla e poi volare in alto, tra le nuvole… dei fumetti, ovviamente!”.

All’interno della manifestazione è previsto un punto ristoro. Ingresso gratuito fino a 10 anni. Per gli altri, 2 euro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.