“Il sanguinaccio dell’Immacolata”: Torregrossa ci porta nelle contraddizioni di Palermo con la sua vicequestora Marò

Sparì tra le alte piramidi di broccoli, le capannucce di cardi, al di là di una lunga palizzata di carciofi. Fatti pochi passi sconfinò in un dedalo di arance lucide come palle di Natale, mandarini incartati in veline colorate, limoni con la buccia rugosa, mele croccanti dalle sfumature gialle e fucsia, carnosi finocchi dalle tonalità … Continua a leggere “Il sanguinaccio dell’Immacolata”: Torregrossa ci porta nelle contraddizioni di Palermo con la sua vicequestora Marò